Abbiamo visitato la “Maker Faire Rome - The European Edition”

Lunedì, 11 Ottobre 2021

Si è conclusa con il tutto esaurito nelle tre giornate della nona edizione della “Maker Faire Rome - The European Edition”, l’evento europeo più importante dedicato all'innovazione e alla creatività, organizzato dalla Camera di Commercio di Roma e, quest’anno, di nuovo in presenza.

Nei giorni della manifestazione (Opening Conference e tre giorni di Fiera) sono state 21mila le persone che hanno visitato gli spazi espositivi della Maker Faire Rome all’interno dell’area del Gazometro Ostiense, per la prima volta aperta al pubblico.

Diversi quindi gli spunti di interesse in questa visita.

Il primo è quello dello spostamento di una manifestazione che si è svolta l'ultima volta in presenza nel 2019 nei capannoni della Fiera di Roma, in uno spazio urbano in zona Ostiense di proprietà dell'Eni. Tanti progetti, come la città della scienza, che non sono mai stati portati a termine per problemi legati all'inquinamento del terreno da bonificare. 

Rispetto al plastico del progetto la situazione dell'area è di un rinnovamento a macchia di leopardo, con edifici ristrutturati e aiuole verdi di fianco a zone in stile Cernobyl. Gli stand della fiera ed i palchi sono stati montati distanziati all'interno dei gasometri, in alcuni edifici ristrutturati ed in tensostrutture. 

Il percorso della visita era quindi articolato, una specie di caccia al tesoro, con alcune aree affollate ed altre un po' più abbandonate.

Si respirava comunque una grande soddisfazione tra gli espositori per il ritorno in presenza in quanto l'esperienza della fiera virtuale dell'anno passato non ha avuto per molti un grande ritorno.

Tra tutti gli espositori ne citiamo uno, cycledproject.com, che, con un'idea semplice ma geniale, ha trovato il modo di trasformare l'unico rifiuto della bicicletta, il copertone usato, in materia prima per delle splendide cinture.

L'azienda, fondata dai fratelli veneti Luca e Silvio nel 2014, ha conquistato il mondo, è entrato nel capitale anche un fondo di investimenti, ma loro continuano a venire all Maker Faire Rome per raccontare la loro storia.

Presente in fiera anche l'arte con originali creazioni e la Maker Music, una tre giorni con sessioni online e inedite performance in presenza, come quella di NAIP, Nessun Artista in Particolare, che ha portato la tecnologia all’attenzione del grande pubblico grazie a XFactor e che si è esibito all'interno di un cubo di luci di fronte ad un piccolo gruppo di fortunati spettatori.

Non sei iscritto, partecipa a Vivi Roma!

Socialnetwork

Eventi

Chi è in linea