45ma STAGIONE CONCERTISTICA i concerti dell’Accademia Perosi

Lunedì, 20 Settembre 2021

Tanti gli appuntamenti di un’edizione che è arrivata puntuale alla riapertura dei teatri. Intenso il programma, alta la qualità e la varietà dei concerti, grande la partecipazione dei giovani con circa il 70% di artisti under 35 coinvolti. Carichi del necessario ottimismo ed entusiasmo, l’impegno della Fondazione Perosi si moltiplicherà reinventando, se necessario, nuove formule concertistiche per mantenere in salute la musica dal vivo.

Tornano i concerti dal vivo all'Accademia Perosi. La nuova Stagione -  Newsbiella.it

A inaugurare la stagione il 19 settembre, con una straordinaria e calorosa partecipazione di pubblico, due grandissimi musicisti italiani: Andrea Lucchesini e Marco Rizzi che hanno eseguito un programma degno delle aperture delle grandi stagioni con Claude Debussy, Cesar Franck (del quale ricorre nel ’22 l’anniversario della nascita) e Reynaldo Hahn, compositore e pianista venezuelano naturalizzato francese dallo squisito charme ed eleganza.
Il cartellone prosegue con un omaggio a uno dei più grandi compositori del Novecento, capace di cimentarsi con qualsiasi stile compositivo: Igor Stravinskij nell’anno del centenario dalla morte. All’Orchestra Talenti Musicali il compito di interpretare le pagine della Suite per orchestra dal Pulcinella, l'opera considerata la capostipite della fase cosiddetta neoclassica, e l'esempio più eclatante della poetica dei recuperi della musica del passato, della "musica al quadrato": «Pulcinella fu la mia scoperta del passato [...]». La Suite, eseguita sotto la bacchetta di Pavel Berman, con la voce narrante del volto di Rai2 e Rai Gulp Mario Acampa.

Un’attenzione speciale è infatti riservata agli interpreti italiani e ai giovani anche con i programmi affidati all’Orchestra Talenti Musicali della Fondazione CRT (di cui l’Accademia cura la gestione) impegnata, dopo il Pulcinella, con Astor Piazzolla con le Estaciones Porteñas eseguite da una giovane promessa del violino, Giuseppe Gibboni diretto da Danilo Rossi, col quale dividerà il palco anche per la Concertante di Mozart.

La musica dolce e romantica di Chopin sarà l’augurio di Natale al pubblico Biellese con un giovane pianista considerato uno dei più promettenti giovani artisti della sua generazione. Riconosciuto a livello internazionale per la sua carica emotiva, la sua sensibilità e la sua profondità artistica, Federico Gad Crema si è già esibito presso alcune delle sale più prestigiose al mondo, tra cui la Carnegie Hall di New York (US), il Teatro alla Scala e la Sala Verdi di Milano (Italia), e il Teatro Castro lves di Salvador, Bahia (Brasile), esibendosi regolarmente al fianco di direttori d’orchestra e di artisti di fama mondiale come Roberto Abbado, David Coleman, Kimbo Ishii, Philippe Gérard, Ricardo Castro, Jean-Yves Thibaudet e molti altri. Concerti sia a Biella, sia in provincia con il perosinrete. Ma l’obiettivo di dare spazio agli interpreti si concretizza con i concerti dei giovani come la pianista Tähe-Lee Liiv, giovane e brillante pianista recentemente vincitrice del concorso Klassikatähed, i violinisti Vikram Sedona, Francesca Bonaita e Gloria Cianchetta, la chitarrista Carlotta Dalia. Spazio anche alla musica da camera con i quartetti per archi e con pianoforte affidati all’Echea String Quartet e al Quartetto Caravaggio.

Protagonisti nel 2021 e 2022 saranno poi alcuni dei più bei nomi del panorama internazionale: a partire dal recupero del recital pianistico di Michel Dalberto e tre trii di fama internazionale. Il Trio Palladio, nel 2020 Gramophone Magazine Editor's Choice, l’Atos Trio di Berlino e il noto Trio di Parma con un concerto dedicato a Tchaikovsky.
In maggio il palcoscenico sarà per il flautista Davide Formisano in duo con Alberto Magagni per la Carmen Fantasy op.25 per flauto e pianoforte di Pablo de Sarasate nella trascrizione dello stesso Formisano. E ancora la grande tradizione dell’opera italiana con i ritmi del tango e del folclore argentino. Le immortali arie, duetti e sinfonie dei grandi operisti italiani nelle inedite rivisitazioni di Roberto Molinelli, affidate al virtuosismo della viola di Anna Serova e del trio Tango Sonos.
Torna la collaborazione con la Camerata Ducale per la realizzazione di uno spettacolo multidisciplinare in un concerto intorno allo sviluppo della fiorente scuola violinistica piemontese. In ultimo, da segnalare l’omaggio a Franck nel centenario dalla morte, affidato al Quartetto Artel con Gloria Campaner al pianoforte. In allegato l’elenco completo con date, artisti e programmi dei concerti in abbonamento 2021/2022.

 
Non sei iscritto, partecipa a Vivi Roma!

Autore

Enrico

File disponibili

Nessun file caricato

Socialnetwork

Eventi

Chi è in linea