Damiano - Intervista dell'Artedì

Mercoledì, 31 Marzo 2021

Damiano è un giovane artista di ventiquattro anni con la passione per la musica e la recitazione. Nasce come ballerino e a poco a poco inizia ad ampliare gli orizzonti artistici, scoprendo la recitazione e il cantautorato. Iniziando da gare e competizioni nazionali ed internazionali (con la danza), inizia le prime esperienza da palco, successivamente interpretando ruoli sia in musical che in spettacoli di prosa ed infine con esibizioni live cantate. Crede molto nella libera interpretazione e nel sogno come obbiettivo e, spinto dal bisogno di divulgare la sua arte e le sue parole, intraprende la carriera come cantante solista.

Oggi risponderà ad alcune domande per l'Artedì di viviroma.it 

                                                               

Chi sei?


Sono un ragazzo di 24 anni con tanti sogni e ogni tanto mi ricollego alla realtà. 

 


Perché lo fai?


La musica fa parte di me fin da quando sono piccolo, ho iniziato con il ballo, successivamente sono passato alla recitazione e al canto, mi piace potermi esprimere in diversi modi e combinare il corpo con la voce, sono in continua evoluzione per cercare di combinare la mia arte con gli interessi del pubblico, attendo con ansia un live. 

 


Solo una volta ancora, come nasce? 


Nasce da una mia esperienza personale, anche se mi piace l’idea che a trovare la chiave di lettura sia sempre l’ascoltatore. Potrebbe parlare di una storia d’amore o di un litigio familiare, l’interpretazione sta a voi. 

                     


La verità ha una colpa? 


Si, e l’ho voluta mettere in luce nel mio brano e lo stesso videoclip è molto esplicativo. La ragazza è la verità e fa vedere le conseguenze che riversa su un’altra persona, gioia, panico, paura e tristezza. Per me è molto importante creare un collegamento tra canzone e videoclip, la mia arte si esprime anche attraverso quest’ultimo, immagini e parole viaggiano di pari passo. 

 


Tre astisti con cui vorresti collaborare


Ce ne sono molti, sicuramente Yungblud, Dosseh, Maitre Gims, Achille Lauro e i Maneskin. Sono dei grandi performer. 

 


Dove ti vedi tra 5 anni?


A vivere di arte, girare il mondo e se devo sognare songo un grande, fama internazionale. 

                   


Cosa ne pensi dello scenario indipendente che sta emergendo?


Relazione complicata. Trovo interessante la novità all’interno di questo panorama, chi tenta di fare la copia della copia purtroppo non ha la mia attenzione. Mi piace chi si riesce a diversificare mantenendo alto il proprio concetto di arte. 

 

Viviroma ti ringrazia, di seguito la storia e il link per l'ascolto di 'Solo una volta ancora'

SOLO UNA VOLTA ANCORA”, nuovo singolo di DAMIANO, è una canzone che racconta il rammarico legato a momenti passati e il senso di rimpianto per non averli vissuti a pieno. Le note del pezzo e la voce di Damiano lasciano trapelare un residuo di dolcezza e il desiderio di poterli vivere solo una volta ancora.
«Sta per uscire una serie di episodi, tutti accompagnati da un brano, che raccontano la storia di una ragazza di nome Lisa. Questo è il primo episodio – spiega Damiano a proposito del nuovo brano e del progetto di cui fa parte - Il videoclip mostra la routine di Lisa, ma con qualcosa di insolito e misterioso. Il fulcro del messaggio sta proprio nella combinazione tra brani ed episodi. A voi l’interpretazione».
Il videoclip ufficiale di “Solo una volta ancora” vede la regia di Albert Edinof.


Ascolta “Solo una volta ancora” su Spotify

 

 

Non sei iscritto, partecipa a Vivi Roma!

File disponibili

Nessun file caricato

Socialnetwork

Chi è in linea