Wild - intervista dell'Artedì

Martedì, 30 Marzo 2021

Alessandra Wild, in arte WILD, nasce il 15 maggio del 2001 in Svizzera (TI). Nel 2018 si esibisce nella finale del programma svizzero “Kids Voice Tour” davanti ad una giuria professionale come Patrick Fiori e Christophe Willem. Inoltre, ha partecipato nel 2016 al Musical di Romeo&Juliet. Avendo finito un percorso di composizione musicale vuole lanciarsi con la sua musica, una combinazione di sarcasmo e giochi di parole, trattando vari temi ricorrenti come gli amori in tutte le sue sfumature, per realizzarsi nel mondo musicale e far divenire la musica più di una passione/hobby. 

Wild oggi è qui per rispondere ad alcune domande del nostro Artedì. 

 

                

Chi sei?


Sono Alessandra Wild, una studentessa con un’immensa passione, la musica. 

 


Perché lo fai?


La musica è sempre stato il mio grande amore, fin da quando ero piccola sognavo di cantare allo Zecchino d’oro, negli anni ho cominciato a prendere lezioni di pianoforte e di canto fino ad arrivare al mio progetto, Wild. 

              


‘Per te ero solo un traguardo ma sai valgo un miliardo e te eri solo un bastardo, il nostro amore un petardo’, Casinò è il tuo ultimo brano, come è nato?


Casinò è nata da un’esperienza molto personale, ho vissuto sulla mia pelle un tradimento da una persona molto cara che mi ha completamente spiazzata. Ho provato ad incanalare tutta la mia delusione e la rabbia che provavo cercando di trarne un qualcosa di positivo e così è stato, è nata Casinò. 

 


3 artisti con cui vorresti collaborare 


mi piace attingere a qualsiasi tipo di genere, ascolto molta musica, rispondendo così su due piedi mi viene da dire subito Calcutta ed Ariete, apprezzo molto la loro scrittura

                     


dove ti vedi tra 5 anni?


Mi vedo felice. Sia artisticamente che nella vita in generale. Continuerò sempre a cantare perché è l’unica cosa che mi fa sentire viva e non lascerò gli studi, voglio portare avanti tutti i percorsi che ho intrapreso. 

 


Cosa ne pensi della scena musicale indipendente?


Mi piace confrontarmi con altri artisti, qui al Ticino non ci sta molta possibilità di dibattito in questo campo, guardo con interesse ed ammirazione la scena musicale italiana, è un importante sbocco artistico. 

 

 

Viviroma ti ringrazia per il tuo tempo, di seguito la storia e il link per l'ascolto di 'Casinò'

                    

                     
Casinò rappresenta una sfumatura dell’amore difficile e dolorosa. Più specificamente un tradimento che l’artista ha subito da parte di una persona a lei molto cara. Quanto successo però  l’ha rafforzata facendola rendere conto del suo valore, spingendola così a concentrare l’ampio spettro delle sue emozioni (sia positive sia negative) sulla musica.
 
Spiega l’artista a proposito del suo nuovo inedito: «Casinò mi ha permesso di capire quanto crudele possano essere le persone. Se non altro in queste situazioni scopri la tua vera forza e le persone che veramente ti vogliono bene».
 
Il videoclip ufficiale del brano diretto da Bellavista (Monte Generoso), le innumerevoli riprese romantiche sulla neve danno un assaggio dei ricordi felici e puri che ho vissuto accanto a questa persona, sono scene molto ampie e ariose, come i rammenti che però sfumano lentamente. Le scene nella stanza da letto, d’altro canto, mostrano l’evoluzione di questa relazione. Il riconoscimento di me stessa e quindi la presa di coscienza, un punto di vista più razionale.
 
Link del videoclip: https://www.youtube.com/watch?v=H0TUIcDuLYE&feature=youtu.be

 

Non sei iscritto, partecipa a Vivi Roma!

File disponibili

Nessun file caricato

Socialnetwork

Chi è in linea