Gli eventi conclusivi del Festival della Letteratura di Viaggio, XII edizione

Lunedì, 20 Settembre 2021

Gli eventi conclusivi del  
Festival della Letteratura di Viaggio, XII edizione

DA PALAZZO MERULANA A CASA DEL CINEMA
TANTI APPUNTAMENTI GRATUITI

Roma 7-21 settembre 2021

ingresso gratuito, su prenotazione tramite il sito www.festivaletteraturadiviaggio.it

Un invito al viaggio, come scoperta e conoscenza di luoghi da attraversare e culture da accostare, accanto o altrove. Si sta concludendo a Roma, il Festival della Letteratura di Viaggio - giunto alla sua dodicesima edizione - dal 7 al 21 settembre 2021, con in programma le ultime due giornate del 19 e del 20 settembre, dense di avvenimenti e con alcuni eventi in appendice in autunno.

Promosso dal 2008 da Società Geografica Italiana (e a cura dell’associazione Cultura del Viaggio, in collaborazione con Zètema Progetto Cultura), il Festival è dedicato al racconto del mondo, vicino e lontano, attraverso diverse discipline e forme di narrazione del viaggio, di genti e contesti, paesaggi e umanità: dalla geografia all’antropologia, dalla letteratura al giornalismo, dalla fotografia al cinema, dalla televisione al fumetto. Tutti gli eventi sono ad ingresso gratuito, su prenotazione tramite il sito del festival, nel rispetto della normativa anti-Covid.

Nella giornata di domenica 19 settembre ha ospitato a Palazzo Merulana un esperimento di live podcast, un dialogo dal vivo tra generazioni, partendo dal podcast “Coffee for Two” realizzato per l’Editoriale Domani. Un confronto-conversazione tra un padre, Gianrico Carofiglio (scrittore, autore di romanzi, racconti, saggi, ex magistrato e politico), e sua figlia, Giorgia Carofiglio (laureata in Teoria Politica): sul viaggiare, sulle città, sui luoghi di partenza e di approdo, sul rapporto tra Oriente e Occidente, sul cambiamento climatico, sulla politica.
Lunedì 19 si sposta a Società Geografica Italiana a Palazzetto Mattei in Villa Celimontana. Dalle ore 16 Antonella Presutti, Presidente Fondazione Molise Cultura, Sandro Arco, Responsabile coordinamento generale di Fondazione Molise Cultura e Valentino Campo, curatore artistico Poietika, presentano l’edizione 2021 di Poietika, rassegna di arte e spettacolo nata in Molise nel 2015 organizzata dalla Fondazione Molise Cultura, che quest’anno ha “con-finare” come tema. 
Poietika è l’Art festival che porta in scena alcuni degli autori e degli artisti più significativi del panorama internazionale, facendoli dialogare con personalità del territorio. Dalla letteratura, alla musica, all’economia, all’ambiente, Poietika attraversa contenuti e linguaggi poliedrici, con l’obiettivo di costruire una rete in grado di coinvolgere la Regione tutta e con l’ambizione di costruire un ponte reale e ideale con altri contesti nazionali e internazionali. Il suo successo, oltre che alla qualità dell’offerta, affonda le radici nella solidità e nell’entusiasmo di un gruppo, che crede nella cultura come base di crescita e volano di sviluppo.
Alle ore 17 si prosegue, sempre presso Palazzetto Mattei, con l’incontro Rutas PatagonAppenninicas, un esperimento condiviso di narrazione digitale partecipativa di un progetto internazionale di ricerca comparata tra pastoralismo estensivo e cammini di transumanza nell’Appennino centro-meridionale italiano, da una parte, e nelle rutas di transumanza e pascolo vagante della Patagonia argentina, dall’altra, nel quadro del progetto CUIA/CONICET: TraPP. Trashumancia y pastoralismo como elementos del patrimonio inmaterial. Immagini, testimonianze, fotografie d’autore e un intreccio di passi letterari, brevi considerazioni o parole chiave per illustrare il legame che le pratiche comuni di allevamento, cura, relazione uomo/animale e cammino creano anche tra dimensioni geo-culturali tanto diverse come la Patagonia e l’Appennino centro-meridionale. Con l’intervento di Letizia Bindi, coordinatrice italiana del Progetto “TraPP / Rytas PatagonAppenninicas”, e altri docenti dell’Università degli Studi del Molise (Angelo Belliggiano, Maria Laura Carranza, Lorenza Paoloni, Fabio Pilla, in presenza) e della Patagonia (Paula Gabriela Nuñez, Carolina Lara Michel, Marcos Easdale Universidad de Rio Negro e dell’INTA di Bariloche/Argentina, attraverso video registrati). Con la partecipazione di Leandro Ventura, Direttore dell’Istituto Centrale per la Demoetnoantropologia, già segretario regionale e direttore del Polo Museale del Molise. A cura di Letizia Bindi, Unimol, e Paula Gabriela Nuñez, UNRN.
Martedì 20 conclude questa XII edizione una serata-maratona cinematografica - a ingresso libero fino a esaurimento posti - dedicata ai due film che Herzog ha realizzato ispirandosi alla vita e alle opere dello scrittore inglese, l’autore più celebrato e rappresentativo della letteratura di viaggio contemporanea. Con proiezione di: Nomad, in cammino con Bruce Chatwin (2019, 89’, in versione originale con sottotitoli in italiano), film documentario uscito a 30 anni dalla scomparsa dello scrittore; e Cobra Verde con Klaus Kinski (1987, 111’, in versione originale con sottotitoli in italiano), film ispirato al romanzo di Chatwin Il viceré di Ouidah. 
Introducono i due film Giovanni Spagnoletti, docente e storico del cinema tedesco, autore di Oltre il muro. Il cinema tedesco contemporaneo, e Antonio Gnoli, giornalista e scrittore, autore di La nostalgia dello spazio con Bruce Chatwin; conduce Lorenzo Pavolini, scrittore, redattore Nuovi Argomenti. Chiusura del Festival, con saluto di Claudio Cerreti, presidente Società Geografica Italiana, Remo Tagliacozzo, amministratore unico Zètema, e il gruppo di lavoro del Festival.
Alcuni eventi saranno realizzati in autunno (#FuoriFestival21), le relative informazioni verranno via via fornite sul sito e sui social media del festival. Con giornalisti, scrittori, attori, antropologi, geografi, fotografi, ambientalisti, circoli di lettura, che animeranno incontri, laboratori, passeggiate, omaggi.


Il Festival è patrocinato da Ministero della Cultura, Ministero del Turismo, ENIT Agenzia Nazionale del Turismo, Presidenza dell’Assemblea Capitolina e ha il sostegno di Regione Lazio, Regione Campania, Toscana Promozione Turistica, Comune di Ravenna, Università del Molise, ICPI (Istituto Centrale per il Patrimonio Immateriale), Fondazione Barumini, My Lab Nutrition, Make You Greener, Zauber Venture, Olab con il progetto Scoprire il Lazio Giocando. Patrocinano e accompagnano l’iniziativa anche UNPLI (Unione Nazionale Pro Loco d’Italia), Istituto Europeo degli Itinerari Culturali del Consiglio d’Europa, Confcommercio-Confturismo, Federturismo, Associazione Beni Italiani Patrimonio Mondiale, Culturmedia, Confcooperative Turismo, Fondazione Molise Cultura, Legambiente, Federparchi, SIAE, AGIS (Associazione Generale Italiana dello Spettacolo), AITR (Associazione Italiana Turismo Responsabile), Assifero (Associazione Italiana Fondazioni ed Enti Filantropici), Fondazione Italia Patria della Bellezza, Casale del Giglio, EDT, Lonely Planet UlisseFest.
Foto e programma sono scaricabili dal sito www.festivaletteraturadiviaggio.it, realizzato dagli sponsor tecnici Think Tank Web e The Travel Lab.

Travel for Two, padre e figlia, festival a Roma

Non sei iscritto, partecipa a Vivi Roma!

Socialnetwork

Eventi

Chi è in linea