Evento L’IRREALTA’ QUOTIDIANA due atti unici scritti e diretti da Roberto Leoni

cover photo

L’IRREALTA’ QUOTIDIANA due atti unici scritti e diretti da Roberto Leoni

L’IRREALTA’ QUOTIDIANA due atti unici scritti e diretti da Roberto Leoni
  • Posti disponibili: 2 di 3 totali.
    Devi registrarti per partecipare
  • 1 partecipante

Leggi la recensione del nostro inviato: QUI

 

con Giovanni Visentin, Rosaria Cianciulli, Alessandro Giova

 

 

Cosa unisce lo sceneggiatore di "Santa Sangre" di Alejandro Jodorowsky, un allievo di Strehler fondatore del teatro dell'Elfo, la discendente della Saponificatrice di Correggio, un esperto della commedia all'italiana ed un teatrino indipendente in un posto di confine che si chiama come "Le sedie" di Eugene Ionesco?!?

 

 

La passione per il teatro, ovviamente, che si concretizza in uno spettacolo piacevole e brillante scritto e diretto da Roberto Leoni tornato alla sua antica passione per il palcoscenico, quando per primo aveva rappresentato "La cantatrice calva" di Eugene Ionesco, interpretato dal suo caro amico Giovanni Visentin con una importante carriera teatrale e cinematografica alle spalle insieme alla giovane Rosaria Cianciulli, promettente attrice esordiente, e ad Alessandro Giova, interessante attore della scena romana fortemente legato al piccolo teatro con le sue 60 sedie tutte diverse una dall'altra, voluto e creato da Andrea Pergolari prolifico scrittore di testi sul cinema italiano...

 

 

Più che uno spettacolo, una sfida coraggiosa nata da un'idea appena un mese fa che grazie alla professionalità di tutti i partecipanti, adesso è pronta per divertire il pubblico. Ma di cosa si tratta esattamente? Ce lo spiega l'autore:

 

 

"La responsabilità di questo spettacolo teatrale potrebbe essere imputata a Jorge Louis Borges. Il grande scrittore argentino, infatti, sosteneva che la memoria sarebbe il sogno del passato e l’avvenire sarebbe il sogno del futuro; ma allora, ci siamo chiesti, quale potrebbe essere il sogno del presente? Forse una realtà apparentemente simile a quella che viviamo tutti i giorni, ma che si sviluppa in una dimensione tanto diversa e inaspettata da sembrare quella di una irrealtà quotidiana. Non vi preoccupate: si tratta solo di un’ipotesi poetica, di una divertita evasione dall’ordinario nella quale, però, brilla sempre l’ironia che spesso governa il mondo e che talvolta lo fa sembrare il sogno beffardo di un dio."

 

 

La prima avventura in questa terra di nessuno tra il possibile e l’impossibile è l’atto unico PIRANDELLO ENDING, in cui uno scrittore, sfidando l’allarmante precedente dei “Sei personaggi in cerca d’autore” s’innamora di una ragazza che sembra la protagonista di un suo racconto…

 

 

La seconda avventura è l'altro atto unico CONTRAPPASSO, dove il malizioso duello erotico tra un improbabile moralista del passato e una spregiudicata ragazza contemporanea, sfocia in una comica, liberatoria rivolta in nome dell’amore.

 

 

Roberto Leoni ha esordito con la poesia, affettuosamente incoraggiato da Diego Fabbri e Giuseppe Ungaretti, ma siccome 'carmina non dant panem', ha tradito la Musa prima con il teatro con la complicità di Vittorio Gassman e poi con il cinema con la complicità di Cesare Zavattini. Ultimamente, si è pentito ed è tornato al teatro limitandosi 'umilmente' agli atti unici.

  

Giovanni Visentin ha una collaborazione teatrale di lunga durata con Gabriele Salvatores, Peter Stein, Giorgio Strehler, ha interpretato personaggi memorabili con registi come Elio Petri, Marco Tullio Giordana e Gianni Amelio, oltre ad aver interpretato ruoli centrali in serie celebri come “Il commissario Montalbano”.

 

 

Rosaria Cianciulli, laureata con un Bachelor of Fine Arts in Acting for Film and Television alla New York Film Academy, ha prodotto e interpretato "Leonarda", un cortometraggio su Leonarda Cianciulli, la Saponificatrice di Correggio, prima serial killer donna italiana e sua lontana parente.

  

Alessandro Giova, da più di 13 anni attore nel teatro indipendente, recentemente ha scritto, diretto e interpretato "Alie(ni)nati(*)", vincitore del concorso “Autori nel cassetto, attori sul comò”, una critica alla società moderna, alla politica, al giornalismo e a molti altri aspetti del nostro folle mondo contemporaneo.

 

 

Andrea Pergolari verso i 25 anni, colto da improvvisa ispirazione critica, ha iniziato a sfornare saggi di varia declinazione storico-cinematografica tra cui "Luciano Salce, una vita spettacolare"

 

scene di Erika Cellini

 

musiche Federico De Antoni

 

aiuto regia Cristiana Bini

 

novembre 2021: ven 19, sab 20, ven 26, sab 27 ore 21 - dom 21 e dom 28 ore 18

 

Teatro Le Sedie Via Veientana Vetere 51 - Roma

 

 

Ingresso: € 10 intero tessera associativa: € 2

 

 

info e prenotazioni: info@teatrolesedie.it – 3201949821

Categoria
Teatro
Orario
28 Nov 2021 alle 18:00 - 28 Nov 2021 alle 18:00
Luogo
Teatro Le Sedie Via Veientana Vetere, 51, 00188 Roma RM
Amministratori Evento
Claudio Boglione