Evento COSTANTINO D’ORAZIO PORTA A LIBRICINEVILLAGE LA STORIA DELL’ARTE AL FEMMINILE

cover photo

COSTANTINO D’ORAZIO PORTA A LIBRICINEVILLAGE LA STORIA DELL’ARTE AL FEMMINILE

COSTANTINO D’ORAZIO PORTA A LIBRICINEVILLAGE   LA STORIA DELL’ARTE AL FEMMINILE

LIBRICINEVILLAGE



Ingresso libero, orario coordinato con la proiezione dei film per consentirne la visione.



Da Sofonisba a Artemisia, poi Tamara de Lempicka, Frida, Marina Abramović fino alle Guerilla Girls. Le loro “Vite di artiste eccellenti” vengono raccontate da Costantino D’Orazio con il suo libro pubblicato da Laterza e presentato lunedì 2 agosto 2021 alle 19.30 a LibriCineVillage nella piazza del Parco Talenti a Roma. La conversazione con Roberto Ippolito, direttore editoriale della rassegna, è una vera e propria storia dell’arte al femminile. Su uno schermo si susseguiranno le opere di donne che hanno lasciato un contributo fondamentale.



Già nell'antica Grecia, spiega D'Orazio nel libro, esistevano artiste donne, che hanno decorato palazzi e lasciato tracce del loro lavoro. Durante il Medioevo, per lo più considerato un periodo nel quale le donne non godevano di alcun rilievo nella società, molte opere sono nate grazie alla manualità femminile, che si poteva esprimere soprattutto nei conventi. L'esplosione dell'arte al femminile risale però al Rinascimento, quando alcune artiste sono arrivate a occupare posti di rilievo nelle corti più prestigiose d'Europa godendo di una fama pari ai propri colleghi uomini. Bisogna attendere la fine dell'Ottocento per vedere alcune artiste esporre nelle mostre accanto a pittori uomini: spesso si tratta di compagne di artisti famosi, altre volte di donne capaci di imporre la propria personalità oltre al proprio talento. Sono le apripista di un fenomeno che nel corso del XX secolo diventerà inarrestabile: le artiste firmeranno i manifesti delle avanguardie storiche e saranno sempre più protagoniste, finché nella seconda parte del secolo supereranno i propri colleghi in quanto a fama e quotazioni sul mercato. Nel suo lavoro Costantino D'Orazio rende onore alle tante 'eccellenti artiste' di cui i canoni si sono troppo spesso dimenticati.



L'appuntamento si svolgerà nel rispetto delle necessarie regole di sicurezza sanitaria. Al termine è previsto il firmacopie, con il banco per la vendita allestito dalla libreria Scuola e Cultura. 



Costantino D’Orazio è storico dell’arte presso la Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali. Curatore del Macro – Museo d’Arte Contemporanea di Roma – dal 2014 al 2017, collabora con l’Università Luiss e l’Università Link Campus. Conduce la rubrica “AR-Frammenti d’Arte” su RaiNews24 e partecipa al programma “Wikiradio” su Radio 3. Oltre a numerosi cataloghi di mostre, ha pubblicato: “Andare per ville e palazzi” per il Mulino; “Caravaggio segreto”, “Leonardo segreto”, “Raffaello segreto”, “Michelangelo. Io sono fuoco”, “Leonardo svelato” e “Il mistero van Gogh” per Sperling & Kupfer; “Bacon e Freud. Il lato oscuro di Londra” per Skira; “L’arte in sei emozioni” per Laterza.



Roberto Ippolito è scrittore, giornalista e organizzatore culturale. Autore di libri d’inchiesta best seller sulla legalità e sulla cultura. L’ultimo è “Delitto Neruda” (Chiarelettere) con le rivelazioni sulla morte del poeta. Fra i precedenti “Ignoranti” e “Abusivi” (Chiarelettere), “Evasori” e “Il Bel Paese maltrattato” (Bompiani). Conoscitore del mondo letterario, dà vita a eventi che portano la cultura fra la gente nei luoghi più vari: centri commerciali, mondiali di nuoto, navi, aeroporti, pullman, scuole, musei, siti Unesco, parchi. Ha curato a lungo l’economia per “La Stampa”, è stato direttore comunicazione Confindustria e relazioni Luiss di Roma dove ha insegnato alla Scuola superiore di giornalismo.

Categoria
Teatro
Orario
02 Ago 2021 alle 19:30 - 02 Ago 2021 alle 22:00
Luogo
Parco Talenti
Amministratori Evento
Redazione