Spettacoli a Roma - Eventi di Simona Galassi

  • Il Teatro di Villa Torlonia alza il sipario con Fiabe Altrove In corso

    Il Teatro di Villa Torlonia alza il sipario con Fiabe Altrove

    Mag 15 2021
    Villa Torlonia, Roma
    Fiabe Altrove, quattro fiabe in voce accompagnate da musica dal vivo nel verde di Villa Torlonia per riscoprire Biancaneve, La bella addormentata nel bosco, Cenerentola e Raperonzolo. Attraverso la musica da vivo e la visione contemplativa con ombre e luci si potrà assistere a partire dal 15 maggio nel Teatro all'aperto di Villa Torlonia a Fiabe Altrove un progetto per le nuove generazioni a cura di Fabrizio Pallara. Si accoglieranno bambine, bambini e adulti in una fantasmagoria di musica, teatro, danza e arte contemporanea intessuta sulla fiaba, punto di incontro fra tutte le età. Un progetto “fuori formato” per affondare nelle radici della tradizione e creare occasioni speciali illuminando zone e prospettive ancora inesplorate, dove spettatrici e spettatori diventeranno “abitanti” del teatro come spazio cittadino e luogo di una comunità che si incontra. Un programma di azioni “altrove” – non dentro, non fuori, ma sopra un confine – che aprono lo sguardo sul contemporaneo e sulle sue contaminazioni, per esplorare quattro racconti classici e scovarne squarci sconosciuti. coordinamento artistico Fabrizio Pallara con Valerio Malorni per le musiche dal vivo Federico Ferrandina. Produzione Teatro di Roma Dai 6 anni in su LE DATE 15 maggio ore 18 con Biancaneve 22 maggio ore 18.00 La bella addormentata nel bosco 29 maggio ore 18.00 Cenerentola 5 giugno ore 18.00 Raperonzolo
  • Dal 19 al 30 maggio nella Sala Oceano Indiano del Teatro India va in scena QUESTO È IL TEMPO IN CUI ATTENDO LA GRAZIA

    Dal 19 al 30 maggio nella Sala Oceano Indiano del Teatro India va in scena QUESTO È IL TEMPO IN CUI ATTENDO LA GRAZIA

    Mag 19 2021
    Teatro India, Roma
    Dal 19 al 30 maggio nella Sala Oceano Indiano del Teatro India va in scena QUESTO È IL TEMPO IN CUI ATTENDO LA GRAZIA, biografia onirica e poetica dedicata a Pier Paolo Pasolini pensata dal regista Fabio Condemi, assieme all’interprete Gabriele Portoghese, come un viaggio dentro le sceneggiature del poeta friulano, attraverso cui ricostruire un affresco della sua “officina poetica. Punto centrale dello spettacolo, il tema dello sguardo: «Si comincia col bambino che vede il mondo, la luce, la natura, sua madre per la prima volta (Edipo) si avanza con lo sguardo antico e religioso sul mondo del Centauro (Medea) per arrivare fino allo sguardo su un’Italia imbruttita dal nuovo fascismo consumista (La forma della città). Termini come “vede”, “visto da”, “vediamo”, “guarda”, “attraverso gli occhi di” compaiono creano un filo rosso che si dipana all’interno dei vari testi scelti». In un mondo e un tempo in cui la capacità di osservare le cose sembra essersi ridotta, atrofizzata, la pièce di Fabio Condemi e Gabriele Portoghese rivendica la scelta di partire da del materiale letterario in cui la capacità di “guardare” raggiunge livelli di chiarezza e appunto, di grazia, imparagonabili. Uno spettacolo costruito per riflettere e interrogarci sul tema del vedere noi stessi e la realtà. Orari spettacoli: tutti i giorni ore 18.00 _ mercoledì 19, domenica 23 e domenica 30 maggio ore 19.00
  • Furore

    Furore

    Mag 19 2021
    Teatro India
    Massimo Popolizio torna a confrontarsi con la dolorosa e urgente attualità di Furore di John Steinbeck, nell’opera sonora tratta dal capolavoro della narrativa americana scritto nel 1939 e da subito divenuto un best-seller, un affresco epico sulla grande Depressione tra migranti, povertà e crisi sociale, che rivela la sua travolgente modernità su drammaturgia di Emanuele Trevi FURORE dall’omonimo romanzo John Steinbeck adattamento di Emanuele Trevi un progetto di e con Massimo Popolizio con musiche eseguite dal vivo da Giovanni Lo Cascio L’indiscusso protagonista della scena, regista e interprete di grande sapienza e inventiva, Massimo Popolizio, sceglie di affrontare FURORE di John Steinbeck, su drammaturgia di Emanuele Trevi, in prima nazionale dal 19 novembre all’1 dicembre al Teatro India. Un capolavoro della narrativa americana scritto nel 1939 e da subito divenuto un best-seller per la sua rappresentazione letteraria diretta e urgente di una condizione storica e geografica precisa – la crisi agricola, economica e sociale che stritolò gli Stati Uniti fra il crollo del 1929 e l’attacco di Pearl Harbour – ma evocatrice di una condizione umana e sociale molto più ampia e più che mai attuale.
    2 utenti parteciperanno a questo evento -->prenotato per recensione
  • AL TEATRO AR.MA. VA IN SCENA FORA ER CORTELLO e LA REPUBBRICA DE LE BESTIE

    AL TEATRO AR.MA. VA IN SCENA FORA ER CORTELLO e LA REPUBBRICA DE LE BESTIE

    Mag 22 2021
    AR.MA. TEATRO, ROMA
    La Compagnia Sipario7 ritorna in scena con un doppio spettacolo di letture in dialetto romanesco. Il primo, “Fora er Cortello”, racconta l'epopea dei bulli romani di inizio '900. I bulli erano uomini d’onore della vecchia Roma, forti come tori, spavaldi e fieri ma soprattutto facili di coltello. Bastava una parola detta male, uno sguardo storto o il disonore di reggere “l’ormo” al gioco della “passatella” che subito gli animi si infiammavano e sentivi questa frase “Fora er cortello!” Allora iniziava il duello in cui ci scappava o il morto o qualcuno che con una “puncicata” fatta bene finiva con le budella in mano a farsi ricucire dal cerusico. Uno spaccato storico scandito tra battute sagaci, immancabili “cortellate”, stornelli, sonetti, canzoni della mala, storie d’osteria , passioni ed eroismo dei “Più dell’Urioni”. Ne secondo lavoro “ La Repubbrica de le Bestie” , tre famose statue parlanti, Pasquino, Marforio e Madama Lucrezia, simbolo della critica popolare romana, usano l'arma della satira per raccontare la politica dall'Unità d'Italia ad oggi, attraverso l'apologo salace, il sonetto che leva la pelle, le storie e le battute feroci ma intelligenti di grandi autori romaneschi . Un botta e risposta che contiene tutto lo spirito di contestazione, di rivolta e di resistenza d'un tempo ma che calza perfettamente come meccanismo di ironica denuncia anche per la situazione contemporanea. La volontà di questi lavori è far rivivere un aspetto storico, sociale e linguistico capitolino che va scomparendo , attraverso lo studio di autori come Giggi Zanazzo, Americo Giuliani, Cesare Pascarella, Gastone Monaldi e i numi tutelari Giuseppe Gioacchino Belli e Trilussa. Di Francesco Bazzurri Regia Francesco Bazzurri Con : Ilaria Mazza, Lucrezia Novaglio, Mirko Basile, Mario Battisti e Luca Pani Musiche: Mirko Basile Scenografie : Valentina Abbenda Dal 22 al 23 maggio 2021 ore 19:30 AR.MA Teatro, via Ruggero di Lauria 22 – (zona metro Cipro) Info e prenotazioni : 3396459653 – 06/39744093 - sipario7@gmx.com

Inviti in sospeso

Cookies

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici di terze parti, per proporti pubblicità.

Premi il tasto Approvo per accettarene l'uso e aver letto l 'informativa, oppure esci dal sito, grazie Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito utilizza cookie di terze parti, per migliorare la tua esperienza online e tener traccia delle tue preferenze. La presente policy ha lo scopo di farti comprendere che cosa sono i cookie, l'utilizzo che ne facciamo e come poterli eventualmente disabilitare.

Cliccando il tasto "APPROVO" o proseguendo la navigazione su una qualsiasi pagina di questo sito, accetti i nostri cookie.

Che cosa sono i cookie

I cookie sono piccoli file di testo che i siti visitati dagli utenti inviano ai loro terminali (computer, tablet, smartphone, ecc.), dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti in occasione delle visite successive. Questo consente ai siti che visiti di riconoscerti e offrirti servizi mirati e/o un'esperienza d'uso migliore.

Per una spiegazione più esausitva puoi consultare queste pagine:

Come controllare e disattivare i cookie

Puoi controllare ed eliminare i cookie rilasciati dai siti che visiti attraverso le impostazione del tuo browser. Ecco una guida per i browser più diffusi:

Terze parti

Questo sito utilizza servizi di terze parti per rendere la tua esperienza più ricca e coinvolgente o monitorare in modo disgregato le attività degli utenti. Integriamo servizi come Facebook, Twitter, Google Analytics. Questi servizi potrebbero rilasciare cookie per il loro funzionamento. Disabilitando questi cookie non potrai usufruire di questi servizi attraverso le nostre pagine

  • Facebook Usiamo Facebook per tenerci in contatto con i nostri utenti. Questo servizio terzo potrebbe rilasciare cookie per il suo corretto funzionamento. Opponendoti al consenso non sarai in grado di utilizzare Facebook attraverso il nostro sito.
    Per maggiorni informazioni puoi consultare questo link 
    https://www.facebook.com/help/cookies/
  • Google AdSense Usiamo Google AdSense per mostrarti della pubblicità mirata. Questo servizio terzo potrebbe rilasciare cookie per il suo corretto funzionamento. Per maggiorni informazioni puoi consultare questo link 
    https://www.google.it/intl/it/policies/privacy/
  • 4 Strokmedia S.p.A
    Usiamo 4 Strokemedia S.p.A, società con sede legale in Via Panfilo Castaldi, 8, 20124, Milano per mostrarti della pubblicità mirata. Questo servizio terzo potrebbe rilasciare cookie per il suo corretto funzionamento.

  • Google Analytics

    Usiamo Google Analytics per tener traccia in maniera aggregata e anonima delle visite dei nostri utenti.
    Questo servizio terzo potrebbe rilasciare cookie per il suo corretto funzionamento.

    Per maggiorni informazioni puoi consultare questo link 
    https://support.google.com/analytics/answer/6004245?hl=i

 

Trattamento dei dati

I vostri dati sono trattati a norma di legge e secondo quanto previsto ai sensi dell’art. 13 del D.lgs. 30 giugno 2003, n. 196 (“Codice Privacy”) e dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679

Vi invitiamo al leggere in maniera attenta La nostra Informativa sulla Privacy.   

Titolare del trattamento.
Il Titolare del trattamento è l'Associazione Okmedicina.it

Diritti dell'interessato. 
Ai sensi dell'art. 7 Codice Privacy, in qualsiasi momento l'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno dei dati che lo riguardano e di conoscerne il contenuto e l'origine, di verificarne l'esattezza o chiederne l'integrazione o l'aggiornamento, oppure la rettificazione. Ha altresì il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi per motivi legittimi al trattamento dei dati che la riguardano. Le relative richieste vanno rivolte al seguente indirizzo e-mail: okmedicina@italiasalute.it.

Informazioni

 

Copyright © 2013-2017 Associazione 

TEL. 391.318.5657 cultura(a)viviroma.it

Via A. Ruffo 48,  Roma

Riproduzione riservata anche parziale

Utenti